IN EVIDENZA

LE CARTE RACCONTANO

Patrocinato dalla Provincia, Fondazione F.I.D.A.P.A., Comune di San Vincenzo ed i Parchi della Val di Cornia

In collaborazione con:

Comune di Suvereto, Comune di Campiglia M.ma, Scuole Elementari di Piombino, San Vincenzo, Sassetta, Campiglia M.ma e Suvereto

Il presente percorso è stato concepito per dare maggiore visibilità al territorio della Val di Cornia ed attirare un maggior numero di visitatori. Si tratta di creare un evento socio-culturale che, oltre ad integrarsi nel tessuto locale, grazie alla sua peculiarità ed all’intervento di artisti di rilievo nazionale, consenta una ampia partecipazione anche da zone più distanti. L’intenzione è dare continuità all’iniziativa creando appuntamenti periodici, cui legare il nome e l’immagine dei Parchi della Val di Cornia e del territorio Circostante. 

Protagonisti assoluti nell’anno 2010/2011 saranno i bambini, con la loro fantasia e capacità  creativa, affiancati da artisti che ne raccoglieranno le idee per dare vita ad una serie di iniziative e spettacoli. Il ricavato andrà all’associazione FIDAPA* che lo devolverà in beneficenza. L’evento sarà presentato alla comunità ed ai media locali e nazionali tramite un adeguato programma di informazione ed una conferenza stampa prima dell’evento, dando l’adeguato risalto ai temi e agli scopi della manifestazione nonché ai promotori dell’iniziativa.

 

 

COS’E’ IL RACCONTO DELLE CARTE

Il progetto prende spunto e utilizza il concetto di “fiaba”, poiché questa nasce innanzitutto come racconto popolare, il cui repertorio di storie e personaggi attinge alla tradizione orale tipica di tutte le comunità umane. Lo stesso termine, “fiaba”, deriva dal latino “fabula”, letteralmente “discorso della gente, diceria”. Questo genere letterario rimanda da sempre ad una dimensione popolare, ma anche al mondo dell’infanzia di cui, ad un certo momento della storia, diventa appannaggio esclusivo. Per i bambini la fiaba rappresenta chiave interpretativa della realtà, parco delle meraviglie, regno della libertà, della fantasia e del gioco .

Gli studi del formalista russo Propp hanno messo in evidenza come le fiabe presentino una struttura narrativa che tende a ripetersi, al di là dei singoli intrecci che possono strutturarsi in un numero infinito di combinazioni. All’interno di questa struttura, i ruoli giocati dai personaggi diventano il vero motore della narrazione. Propp ha individuato sette sfere d’azione ricorrenti nelle cosiddette “fiabe di magia”: antagonista, donatore (del mezzo magico), aiutante, eroe, principessa o re, mandante e falso eroe.


DESCRIZIONE DELL’EVENTO

Premessa

Il percorso artistico da noi ideato, in sintonia dunque con alcune delle iniziative didattiche più innovative ed all’avanguardia, ha come protagonisti proprio i bambini e la loro fantasia. Il progetto si svolge in 3 passaggi successivi:

 

FASE 1 ( primavera 2010) Visita nei parchi e ideazione dei personaggi e delle favole, in collaborazione con la scuole elementari della Val di Cornia.

 

FASE 2  Organizzazione di un evento in uno dei Parchi della.Val di Cornia, con rappresentazione di una fiaba e mostra con i lavori dei bambini, le foto e il video.

 

FASE 3  Presentazione ufficiale delle carte con festa e laboratori.

 

FASE 1

Si è pensato di affidare ad alcuni bambini l’invenzione e la creazione degli elementi caratteristici della fiaba: l’eroe, l’amico dell’eroe, l’antagonista, la principessa o re, il mezzo magico, l’ambiente in cui si svolge la vicenda. Per fare questo sono state coinvolte le scuole elementari della Val di Cornia.

Alcune classi insieme alle maestre e ad un operatore specializzato dopo aver visitato i parchi (uno per ogni classe) inventano i personaggi e le fiabe che la visita avrà loro suggerito.

Nel realizzare questo progetto i bambini si ispireranno proprio alle risorse ed alle peculiarità della realtà locale, in particolare dei parchi della Val Cornia, ma starà alla loro fantasia dare a questi personaggi la caratteristica di unicità.

 

Ogni parco è caratterizzato da elementi unici di seguito elencati:

 

PARCO TIPICITA'
Sassetta - Parco dei Poggi Neri Carbonaie - percorso botanico nel bosco, cavalli, cinghiali e funghi
Suvereto - Parco di Montioni Percorso botanic, reperti di Paolina Bonaparte, allume, funghi, cinghiali
Piombino - Parco di Baratti e Populonia Archeologia e storia (etrusca)
Campiglia - Parco arecheominerario di San Silvestro Miniere e Rocca di San Silvestro
San Vincenzo - Parco di Rimigliano Percorso botanico nel bosco e storie di mare, pesca, leggenda dello stellino

Ogni personaggio ideato verrà minuziosamente descritto dai piccoli artisti con la collaborazione dei loro insegnanti  dell’operatore teatrale  e quindi trasformato in storie.

Il lavoro dei bambini (nei parchi e in aula) sarà filmato e il risultato finale  raccolto in un cd insieme ai disegni e alle storie. Una copia sarà data alle scuole coinvolte e  proiettata durante la festa di presentazione delle fiabe stesse.

 

I personaggi creati dai bambini durante la prima fase del progetto saranno riprodotti da illustratori professionisti (Franceso Rispoli, Lorenzo Mattotti, Pia Valentinis, Marianna Fulvi, da definire) su una carta da gioco. I personaggi nati dalla fantasia dei bambini saranno 4, ad ognuno dei quali sarà affiancato un antagonista, un aiutante, una principessa o re, un mezzo magico ed un luogo d’azione per un totale di 6 carte a personaggio. Le carte verranno poi raggruppate in mazzi da 24, confezionate in eleganti scatole che saranno destinati alla vendita.

Il ricavato andrà all’associazione FIDAPA che lo devolverà in beneficenza

 

FASE 2

Sarà realizzata la mostra delle foto e dei disegni e la drammatizzazione delle storie con la partecipazione dell’operatrice teatrale coadiuvata dagli animatori dell’associazione a cui saranno destinati i fondi raccolti.

 

FASE 3

La presentazione delle Carte è prevista per la primavera del 2011 .

La manifestazione,  ruoterà intorno ad un laboratorio didattico in cui i bambini saranno divisi in gruppi e guidati da alcuni educatori/educatrici, che ne coordineranno i ruoli. Ogni gruppo sceglierà un personaggio cui affiancherà gli altri elementi, quindi darà via libera alla propria fantasia inventando una fiaba assolutamente nuova e personale. Uno di loro avrà poi il compito di trascriverla.

Nel pomeriggio alcuni degli elaborati scelti verranno letti da un comico professionista alla presenza del pubblico. Nel frattempo i bambini intervenuti realizzeranno la scenografia di una rappresentazione teatrale che si terrà, in chiusura, la sera stessa, in cui attori professionisti drammatizzeranno le storie inventate.

 

L’evento sarà suddiviso in tre fasi.

Mattino. Accoglienza dei bambini e suddivisione in gruppi di 6/8. Assegnazione dei ruoli e creazione e trascrizione delle storie prodotte. A fine mattinata estrazione di alcune fiabe per la lettura pomeridiana.

Pausa pranzo. Piccolo rinfresco Pomeriggio. Lettura da parte di un comico degli elaborati scelti alla presenza del pubblico. Nel frattempo i bambini saranno impegnati nella creazione della scenografia per la rappresentazione teatrale da tenersi in serata. Sera. Spettacolo teatrale in cui attori professionisti, alla presenza del pubblico, drammatizzeranno alcune fiabe.

 

Commercializzazione

 

La vendita delle carte ha il doppio obiettivo di raccogliere fondi da destinarsi in beneficenza e di promuovere il territorio della val di Cornia attraverso la diffusione dell’immagine dei parchi.

 

Canali individuati:

-       Parchi della Val di Cornia

-       Strutture ricettive e agriturismi

-       APT

-       Associazione a cui verrà devoluta la beneficenza

-       FIDAPA

-       Case editrici specializzate in editoria infantile

 

Obiettivi primari del programma pluriennale

Creare un circuito di eventi artistico-culturali, con la partecipazione di artisti di rilievo nazionale ed internazionale, che possa rendere vivi e vissuti luoghi di interesse storico-naturale e costituire un richiamo turistico di interesse e prestigio. Ambizione del progetto è infatti dare una continuità all’iniziativa, negli anni successivi, con altri eventi similari sempre di grande impatto e rilievo che costituiranno una ricchezza per la comunità locale;

 Avvicinare e sensibilizzare il pubblico alle iniziative benefiche attraverso progetti che ne vedano un coinvolgimento diretto e proficuo;

Usufruire delle risorse storico-naturali del luogo, valorizzandone l’identità come nuovi centri di produzione culturale e attrazione turistica;

 

Obiettivi specifici dell’evento “Il racconto delle carte”

Stimolare la fantasia del bambino e la sua capacità di creare: da fruitore di fiabe diventerà egli stesso autore, partendo dalla realtà che lo circonda e dal proprio vissuto; Far acquisire al bambino consapevolezza e padronanza di quelli che sono gli elementi costitutivi del genere letterario “fiaba”; Imparare a lavorare in gruppo, migliorando la capacità di rapportarsi agli altri e lo spirito di collaborazione; Conoscere ed amare il territorio in cui vive.

Creare uno strumento (le carte) che grazie alla sua diffusione promuove l’immagine del territorio.

 

Target

Il pubblico cui si rivolge l’iniziativa sarà eterogeneo. Quest’anno i protagonisti saranno i bambini delle classi elementari con i loro genitori, naturalmente attratti da tutto quanto abbia un intento educativo di spessore. La divulgazione dei risultati attraverso una rappresentazione teatrale con attori professionisti locali e non, allargherà la fruizione dell’evento ad una utenza sicuramente vasta, incuriosita da una iniziativa nuova ed originale.

“Il racconto delle carte” vuole così interpretare la ricerca di una possibile interazione tra patrimonio locale ed educazione, didattica ed arte.